ENPAonlus
Comunicato Stampa

Trasporto animali, il Parlamento europeo chiede più rispetto per il loro benessere: tempi ridotti e telecamere per sorvegliare le violazioni.

Roma, 06 dicembre 2021 - Ridurre i tempi di trasporto, migliorare le condizioni sanitarie e incrementare la sorveglianza sulle violazioni delle norme Ue sul Trasporto degli animali: queste le richieste della commissione d'inchiesta del Parlamento sulla protezione degli animali. 

Dopo 18 mesi di lavoro, il 2 dicembre la Commissione d’inchiesta europea sul trasporto di animali vivi (Anit) ha finalmente presentato le sue raccomandazioni sulla protezione degli animali durante il trasporto. Queste raccomandazioni, che saranno sottoposte alla votazione del Parlamento di Strasburgo il prossimo gennaio, riconoscono in primo luogo la scarsa attuazione del regolamento europeo sui trasporti (Ce n. 1/2005).

Le raccomandazioni contengono inoltre la richiesta di telecamere a circuito chiuso sui mezzi di trasporto, in particolare per le operazioni di carico e scarico, ed il permesso di procedere ai trasferimenti solo entro determinati limiti di tempo e solo se la temperatura prevista è compresa tra 5 C e 30 C.

Gli eurodeputati chiedono infine alla Commissione una transizione verso un sistema più efficiente ed etico, che prediliga il trasporto di carcasse rispetto agli animali vivi, e di presentare entro il 2023 un piano d'azione per sostenere questo cambiamento congiuntamente ad un fondo specifico per ridurre al minimo gli impatti socio-economici dei cambiamenti che devono essere apportati. Particolare riferimento è stato inoltre fatto dall’Anit ai casi di viaggi con destinazioni extra Ue, che non sono attualmente soggetti a un vero sistema di controllo. I deputati della Commissione Anit chiedono, fortemente, che gli stati membri ispezionino le spedizioni con destinazione esterna ai confini dell’Unione europea, riservando un’attenzione particolare a che gli animali abbiano sufficiente spazio e un adeguato accesso all’acqua e al cibo.
 

A partire dal 2020, Enpa, Animal Welfare Foundation ed Animal Equality, in collaborazione con altre Ong, hanno infatti rilasciato una serie di video e denunce sul trasporto di animali vivi via mare dalla Spagna verso paesi extra-Ue, riscontrando sistematiche violazioni del regolamento da parte delle autorità spagnole. Alla luce di questi eventi, Animal Equality ed Enpa hanno chiesto con la denuncia congiunta alla Commissione europea di avviare una procedura d’infrazione contro lo Stato spagnolo e altri Stati membri dell’Unione per violazione del regolamento sul benessere degli animali trasportati vivi.

 

 

ENPA - ENTE NAZIONALE PROTEZIONE ANIMALI Ente morale, onlus
Sede centrale: Via Attilio Regolo, 27 - 00192 Roma
Ufficio Stampa Michele Gualano, Laura Muzzi