ENPAonlus
Comunicato Stampa

Ricorrenze. Oggi è primo aprile, perché si parla di “pesce d’aprile”?

Roma, 01 aprile 2022 - Focus Junior ha ripercorso la storia e le origini di questa giornata particolare, 1° aprile, famosa per i suoi pesci d’aprile.In Europa, i festeggiamenti del primo d'aprile diventano usanza intorno alla fine del 1500, pochi anni dopo l'adozione del nuovo calendario Gregoriano. 

Nella Francia di Re Carlo IX e nella Germania degli Asburgo, la tradizione prende il via e si diffonde poi in Inghilterra (nel XVIII secolo) e negli altri stati europei.
La leggenda vuole che molti francesi, contrari a questo cambiamento o semplicemente sbadati, continuassero a scambiarsi regali tra marzo e aprile, festeggiando il Capodanno come ai vecchi tempi.
Dei burloni iniziarono così, per sbeffeggiarli, a consegnar loro regali assurdi o vuoti durante feste inesistenti. Nel regalo vuoto si poteva trovare un biglietto con scritto poisson d’Avril: pesce d'aprile, in francese.
In Italia, l'usanza dell'1° aprile, è recente: risale agli anni tra il 1860 e il 1880.

La prima città ad accogliere l'abitudine francese fu Genova, dove la passione per gli scherzi d'aprile sbarcò nel suo porto così vivace. La tradizione si radicò prima tra i ceti medio-alti, poi prese piede anche tra il resto della popolazione.

Perché Pesce d’APRILE? Anche per questo c’è una spiegazione ed è che i pesci abboccano facilmente all’amo. Come le vittime delle burle “abboccano” facilmente alla presa in giro.

Va detto però che a volte è veramente difficile non cascarci: anche perché la fantasia non ha limiti e le burle nemmeno... possono passare dalle aule di scuole, dai parchi gioco dalla televisione e dai siti web.

 

 

ENPA - ENTE NAZIONALE PROTEZIONE ANIMALI Ente morale, onlus
Sede centrale: Via Attilio Regolo, 27 - 00192 Roma
Ufficio Stampa Michele Gualano, Laura Muzzi