STORIE A LIETO FINE:
GATTI FELV POSITIVI - ADOZIONE DEL CUORE!

 

 

La FeLV (Virus della Leucemia Felina) è una malattia infettiva molto diffusa tra i gatti, causata da un retrovirus che porta ad una condizione immunodepressiva che rende il gatto più soggetto a contrarre infezioni.

Una parte dei gatti infetti riesce ad eliminare il virus spontaneamente e diventare immune.

Nei gatti in cui non si sviluppa l’immunità il virus invade l’organismo, in particolare il midollo osseo, dove si producono le cellule del sangue e quelle responsabili delle difese immunitarie.

Purtroppo non esiste ancora una cura per la FeLV, l’unico modo per proteggerlo è attraverso un’alimentazione sana e controllata e sottoporlo a controlli periodici e test specifici dal veterinario, in modo da poter intervenire tempestivamente ed evitare l’insorgere di altre malattie.

Questa è la testimonianza di Federico, che ha adottato da poco un gatto FeLV+.

- Cosa ti ha spinto ad adottare gatti FeLV positivo?

Mi ha spinto la curiosità di iniziare l'esperienza di condivisione di vita con un felino. Non avevo avuto precedenti esperienze ed ero molto "curioso" di dedicare le mie attenzioni ad un gattino. Solo recentemente si sono concretizzati i presupposti per l'adozione e così ho coinvolto in questo progetto i miei tre figli che ne sono stati fin dall'inizio molto entusiasti.

In realtà non avevamo particolari intenzioni di adottare un gatto FeLV+, ma quando abbiamo incontrato Tommaso (Tommy) è stato amore a prima vista, la sua "criticità" è passata in secondo/terzo piano!

 

- Presentacelo!

Tommy ha circa quattro anni ed è a pelo lungo, pepe e sale.

E' molto, moltissimo affettuoso e spontaneo. Da subito ha dato molta confidenza anche agli estranei. E' un gatto casalingo e adora stare alla finestra ad osservare dall'alto cosa succede attorno a casa. Viviamo in un borgo storico vicino al Lago di Garda e l'abitazione è circondata dal verde. Ogni tanto si lancia in salti e corse, quasi avesse da catturare una preda immaginaria. E' un ghiottone: ha molto appetito e mangia tutti i preparati, senza particolare distinzione. Ha la fortuna di avere la compagnia di persone molto affettuose che lo assecondano in quella che è la sua passione principale (dopo il mangiare): farsi spazzolare con il cardatore e poi un bel carico di coccole!!

- Da quanto é a casa con voi?

Tommy è arrivato a Maggio, ma abbiamo fatto conoscenza prima di Pasqua. Lo abbiamo accolto dopo che siamo rientrati dall'estero. I ragazzi (e il papà) non vedevano l'ora di averlo a casa!

 

- Come sono stati i primi tempi di convivenza?

Semplicissimi! Pur non avendo alcuna esperienza con i felini (ma solo con cani, in passato) eravamo un po' preoccupati se saremmo stati in grado di dare ad un felino le attenzioni che richiede. Tutto è stato molto più semplice di quanto si potesse immaginare. Tommy ha immediatamente preso confidenza con gli spazi e le persone. Ed è diventato fin da subito il marajà di casa! E' spettacolare come ci accolga con un melodico miagolio quando rientramo a casa; ma non rimane mai solo durante il giorno perchè in compagnia di mio fratello.

 

- Cosa comporta avere un gatto FeLV+?

Siamo consapevoli che un gatto FeLV+ ha delle criticità, ma al momento Tommy non ha avuto alcun inconveniente. Vive in un ambiente protetto, in modo sereno, circondato da persone e dall'affetto speciale che un gatto "speciale" richiede. Nutrito, riverito e coccolato. Ci auguriamo che l'amore e l'affetto che gli doniamo (e che lui ricambia) siano la migliore medicina e l'elisir di lunga vita!

 

- Rifareste la stessa scelta? Perché?

Si, perchè la bellezza di Tommy (sia esteriore ma soprattutto interiore) è contagiosa! I ragazzi spingono per l'adozione di un altro gatto; io attendo, perchè temo di creare disagio o comunque di alterare un equilibrio che è fondamentale per la sua salute.

 

- Cosa consigli a chi vorrebbe un gatto ed è titubante nell'adottare un FeLV positivo?

Il cuore oltre l'ostacolo! Non dimentichiamocene mai...

I gatti FeLV+ hanno purtroppo un corredo di deficienze che tendenzialmente riduce le aspettative di vita e che avvicina temporalmente il momento della (ineludibile) separazione. Ma ciò non può costituire un disincentivo all'adozione di un gatto FeLV+, perchè anche fosse un solo giorno di gioia e serenità regalato, si tratterebbe pur sempre di un grande regalo per il micio. Anche in questo è auspicabile non essere egoisti, ma al contrario generosi adottando chi è stato in passato meno fortunato di altri!

                                                                                    

GRAZIE!!                                       

I VOLONTARI

Tommaso

Tommasoxart.jpg
Tommaso1xart.jpg

 

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi parenti e amici.