ENPA VERONA PRESENTA:

LE GUARDIE ZOOFILE ENPA

 

La sezione E.N.P.A. di Verona ha il suo nuovo nucleo di Guardie Zoofile la cui rinnovata operatività rappresenta una grande opportunità per la salvaguardia di tutti gli animali presenti sul territorio, un punto di riferimento a Verona per il rispetto del mondo animale e delle regole che ne tutelano la vita.Ne parliamo con il Capo Nucleo Mirko Prevedelli.

Guardie Zoofile Enpa_VR1.jpg

Quali sono le motivazioni che portano ad impegnarsi per la tutela degli animali?

Le guardie zoofile sono persone che autonomamente o in appoggio alle autorità locali sorvegliano il territorio e forniscono, senza sottovalutare la propria funzione, aiuto alla collettività.
La guardia zoofila svolge la sua attività gratuitamente, è quindi necessario tempo, competenze giuridiche, passione e amore per gli animali.
Noi siamo uno dei mezzi che lo Stato ha per proteggere gli abusi sugli animali.
Le motivazioni che spingono le persone a diventare Guardie Zoofile sono molte come ad esempio la consapevolezza che utilizzando la legge si possa aiutare animali maltrattati che diversamente rimarrebbero nelle mani dei loro aguzzini.

Il percorso di studio per arrivare alla nomina di Guardia Zoofila quanto è impegnativo?

Ogni volta che si organizza un corso vi è un colloquio individuale in cui viene compilata una scheda di personalizzazione del volontario interessato che deve avere almeno un anno di anzianità come socio ENPA.
Il corso dura circa 6 mesi e poi altri 6 mesi di preparazione sul territorio. Vengono trattate molte materie fra cui la legislazione sulla caccia, pesca, zoofila, zootecnia e ambiente.

Quali sono i principali ambiti di intervento sul territorio?

Noi veniamo contattati principalmente via mail e riceviamo settimanalmente segnalazioni su presunti maltrattamenti di animali. Purtroppo le segnalazioni sono incomplete, poco veritiere, infatti, molto spesso, siamo costretti a non poter dar seguito alle segnalazioni in quanto arrivati sul posto non troviamo traccia delle circostanze segnalate.
Per la vigilanza su Caccia e Pesca ci muoviamo sul territorio autonomamente con i nostri mezzi alla ricerca di eventuali bracconieri che, una volta individuati, vengono denunciati all'autorità giudiziaria.

In quale veste giuridica si muove una Guardia Zoofila?

Noi siamo Agenti di Polizia Giudiziaria per la tutela degli animali d'affezione e per la Pesca, mentre siamo polizia amministrativa per quanto concerne la vigilanza sulla Caccia. Le Guardie Zoofile ENPA sono diverse dalle altre guardie zoofile, infatti, grazie a quanto indicato nelle leggi, abbiamo ampie competenze come, ad esempio, anche sugli animali da reddito.

Come è organizzato il nucleo Guardie Zoofile della sezione E.N.P.A. di Verona?

Quali sono i periodi dell'anno con il maggior numero di interventi e con che frequenza vengono programmate le uscite?

 

Operiamo sul territorio con un minimo di due uscite mensili e un minimo annuo di  120 ore di servizio. Poi le uscite dipendono molto dalle segnalazioni che riceviamo che inevitabilmente, una volta valutate, impegnano le guardie a uscite integrative.

 

Ci sono già stati sul territorio interventi del nucleo Guardie che hanno portato ad individuare e condannare atti di maltrattamento?

 

Il nucleo di Verona in due anni ha condotto 8 indagini su maltrattamenti animali di ogni genere.  Asini, agnelli, cani e gatti... per noi non fa differenza, quando un animale viene maltrattato noi interveniamo nei modi e nei tempi che la legge ci consente. L'ultima condanna ha portato un ragazzo che maltrattava il proprio gatto alla pena detentiva di tre mesi per aver ustionato e tagliuzzato con un taglierino le orecchie al suo gatto.

 

Quali sono le aspettative, gli obiettivi e le speranze di Mirko Prevedelli come Capo Nucleo GGZZ?

 

Di certo non ci fermeremo è per questo che con molta probabilità a febbraio 2023 inizierà un nuovo corso per Guardie Zoofile ENPA.

Allargando il numero di guardie impegnate potremo così coprire tutta la provincia di Verona.

 

Avete in programma nel prossimo futuro incontri dibattiti od eventi per avvicinare le persone e stimolare il senso di responsabilità renderle partecipi del grande lavoro che fate?

 

La vigilanza ha una finalità repressiva, purtroppo quando arrivano le guardie ormai il reato è già stato commesso.

Informare la comunità su regolamenti locali e nazionali creati per la tutela di animali e ambiente sarà uno dei prossimi progetti che completeremo nei prossimi anni non appena il nucleo guardie raggiungerà un numero di guardie attive tale da coprire il territorio della provincia di Verona.

 

Ciao

Mirko Prevedelli

 

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi parenti e amici.